Matteo Renzi ha pagato Bello Figo?

Sembra incredibile ma è la verità. L’idolo dello swag italiano finanziato dall’idolo delle casalinghe della sinistra italiana. I segnali erano sotto gli occhi di tutti già da tempo, quando Bello Figo dabbava in faccia ad Alessandra Mussolini, nota esponente della destra italiana.

Ma adesso i legami del rapper italoafricano con una certa sinistra italiana sono ancora più chiari. Bello Figo sta infatti per uscire con il suo nuovo libro Swag negro. Non ce la fa nessuno, disponibile in pre-ordine su Amazon.

 

 

Ed è proprio sull’ecommerce più famoso del mondo che si trovano le tracce dell’associazione occulta tra il PD e Bello Figo.

Guardate infatti cosa appare all’interno della pagina amazon del libro:

 

Swag negro acquistabile col bonus cultura

 

E chi è stato ad introdurre il bonus cultura? Proprio Matteo Renzi, “presidente di Italiae”, come sembra che piaccia essere chiamato al precedente segretario del PD.

“Sembro Matteo Renzi: giovane, presidente, riccoh…” – “Matteo Renzi, Matteo Renzi, Matteo Renzi, Figo Ren$i”

Sono queste le parole che Bello Figo utilizza per descrivere il politico fiorentino già nel lontano 9 maggio 2014.

 

Un appoggio in tempi non sospetti? I segnali sono oggi sotto gli occhi di tutti. Ecco quindi che Matteo Renzi non dimentica di ricompensare i vecchi amici per la pubblicità ricevuta, e permette che fondi statali siano attribuiti a un ragazzo ghanese che da tempo si prende gioco del popolo italiano.

Io non pago affitto, io non faccio operaio“: queste alcune delle frasi con cui Bello Figo si rifiuta di partecipare attivamente alla comunità che lo ha accolto.

E il PD che fa? Finanzia il suo ultimo lavoro con il bonus cultura. Una vergogna signori, una vera vergogna!

Servono altre prove per smascherare i legami nascosti in questo duo? Ecco a voi una foto della coppia in una serata di delinquenza. A voi il responso.

 

 

Bello Figo e Matteo Renzi
Bello Figo e Matteo Renzi nel corso di una serata molesta

 

A chi potrebbe interessare?
Questo è il blog di Davide Battisti, narratore nella veste di giornalista e copywriter: in poche parole uno che scrive per lavoro. Anche se nella vita parlo sempre meno, mi occupo e appassiono di comunicazione. Potete conoscermi un po’ meglio attraverso i miei profili: professionale (https://www.linkedin.com/in/davidebattisti/) & privato (https://www.facebook.com/davidelo).